Per offrire una migliore esperienza di navigazione, questo sito usa cookie anche di terze parti.

News dalla Provincia

Riunione dell'Osservatorio permanente provinciale dei Trasporti

01 Luglio 2016
01 Luglio 2016 Visite: 246
Stampa Email

 

 

Continua l’attività dell’Osservatorio permanente dei trasporti provinciale, insediato nei mesi scorsi, con l’intento di monitorare le criticità del settore e avanzare proposte di correzione e di adeguamento del servizio, anche in vista della piena attuazione della riforma Delrio che prevede i trasporti tra le funzioni fondamentali della nuova Area vasta.

L’organismo, coordinato da Michela Avenoso, si è riunito alla presenza del presidente della Provincia, Enzo Bruno, che ne ha voluto con determinazione la costituzione. Alla riunione hanno partecipato e preso la parola, tra gli altri, Pino Soriero, presidente dell’associazione “Il Campo”, e gli altri componenti, rappresentanti di associazioni del settore che operano sul territorio: Giovanni Lamanna, Sandro Benincasa, Giovanni Panaia, Aurelio Tuccio e Maria Marino. Presente anche il capo di gabinetto dell’Ente, Pino Tomasello. I componenti dell’Osservatorio hanno posto al presidente alcuni spunti di riflessione emersi nel corso degli incontri che si sono succeduti dal momento dell’istituzione, al fine di portare a sintesi il confronto in maniera propositiva e concreta, anche attraverso un documento da sottoporre al presidente e, quindi, all’assessore regionale ai Trasporti, Roberto Musmanno. La situazione del trasporto pubblico locale, i servizi su gomma che dovranno andare a gara, la necessità di potenziare i collegamenti sulla tratta ferrata jonica per rompere l’isolamento in cui la Calabria rischia di essere relegata in maniera irrimediabile: sono questi alcuni degli spunti approfonditi, con un’analisi finalizzata alla definizione di una piattaforma concreta da sottoporre all’Ente preposto, tenendo conto del ruolo della Provincia e del suo fattivo contributo per il rilancio del comparto nell’interesse del diritto alla mobilità delle proprie comunità.

Tra gli obiettivi dell’Osservatorio,infatti, per come riportato nel decreto del presidente: vigilare sulla corretta erogazione dei servizi, verificare le informazioni ricevute dall’aziende di trasporto pubblico e privato con le eventuali segnalazioni da parte dell’utenza con eventuali sopralluoghi; proporre protocolli d’intesa per il miglioramento dei servizi.

Il presidente Bruno ha sostenuto e sollecitato l’istituzione dell'Osservatorio permanente dei Trasporti proprio per dare l’opportunità a quanti sono interessati di fornire un contributo fattivo alla risoluzione di problemi di un settore strategico che, del resto, rientra tra le funzioni attribuire alla nuova Vasta dalla riforma Delrio, l’ente intermedio che supererà le attuali Province. Il presidente Bruno ha anche aggiornato i presenti sullo stato dell’attuazione del riordino del sistema delle autonomie locali, che vede l’Ente intermedio in trasformazione e la creazione, di fatto, di nuovo regionalismo, con le Aree vaste che saranno Enti di gestione e le Regioni di programmazione, legiferazione e controllo, per una organizzazione dei servizi davvero efficiente. E proprio perché il nuovo Ente deve essere realizzatocon l’importante contributo dei sindaci e degli amministratori locali nell’attuazione delle quattro funzioni fondamentali, tra cui i trasporti, il presidente ha suggerito di costruire una importante iniziativa sul sistema dei trasporti nella futura Area vasta, per valorizzarne il ruolo e le competenze in questo settore. L’Osservatorio permanente dei Trasporti, quindi, si occuperà dell’organizzazione dell’iniziativa pubblica sul tema del sistema dei trasporti nell’Area vasta, alla presenza dei sindaci degli 80 Comuni che rientrano nell’ambito della Provincia di Catanzaro.

Ultima modifica il Venerdì, 01 Luglio 2016 11:11

Social