Per offrire una migliore esperienza di navigazione, questo sito usa cookie anche di terze parti.

Comunicati Stampa

Il presidente Ferro sugli insegnanti di discipline musicali

13 Maggio 2011 Visite: 2839
Stampa Email

CATANZARO – 13 MAG 2011 – Il presidente dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro, Wanda Ferro, dopo le preoccupazioni manifestate dalle famiglie e dal corpo docente, intende soffermarsi sulla problematica relativa all’insegnamento della materia “strumento musicale” nelle scuole secondarie di primo grado. Il grido di allarme proviene in particolare dagli insegnanti di ruolo di questa disciplina che improvvisamente si sono trovati a perdere il lavoro, nonostante la loro attività didattica registrasse la presenza di numerosi iscritti. Si chiede quale sia la motivazione che ha indotto gli organi competenti, e nel caso di specie l’Ufficio Scolastico Provinciale, ad operare a livello provinciale un così drastico e generalizzato taglio degli organici appartenenti a questa classe di concorso, tenuto conto che la materia di insegnamento in questione, non soltanto viene da sempre valorizzata e incentivata a livello ministeriale e locale, ma soprattutto rappresenta una disciplina che appassiona fortemente le giovani generazioni. L’apprendimento della musica, ed in particolare la conoscenza di uno o più strumenti musicali, costituiscono elementi capaci di incidere sul bagaglio culturale ed umano dei giovani allievi, che riescono così a sviluppare una spiccata sensibilità per il mondo che li circonda. Il timore è quello di uno sradicamento di questa specifica disciplina attraverso l’eliminazione dell’insegnamento nelle prime classi. Sappiamo che distruggere è facile, altrettanto non lo è ricostruire: infatti, le dinamiche legate all’orientamento ci insegnano quanto sia delicato il momento della scelta formativa e quanto conti l’aspetto emulativo, ossia l’entusiasmo e la passione che trasmettono coloro che quel percorso hanno già intrapreso. Occorre scongiurare il rischio concreto che l’insegnamento della disciplina vada ad esaurimento, con drammatiche conseguenze anche sugli insegnanti appartenenti alla specifica classe di concorso. Questa Amministrazione, particolarmente sensibile ed attenta a tale problematica, auspica tempestivi chiarimenti su quanto sta accadendo. Tutto ciò, tenuto conto che tra le iniziative più prestigiose dell’Amministrazione provinciale vi è sicuramente stata l’istituzione dell’Orchestra provinciale “Magna Graecia”, fiore all’occhiello della nostra Regione e da anni impegnata a diffondere la magia della musica in tutto il mondo.

Social