Per offrire una migliore esperienza di navigazione, questo sito usa cookie anche di terze parti.

Comunicati Stampa

Lavori di adeguamento della SP 158/1 tratto stradale Cropani – Sersale

29 Luglio 2011 Visite: 4486
Stampa Email

Gli articoli apparsi sulla stampa locale riguardanti l’andamento dei lavori di adeguamento della nuova SP 158/1 “Cropani – Sersale” impongono di fornire alcune precisazioni tecniche.

 

Le precisazioni risultano tanto più necessarie in quanto i consiglieri provinciali del gruppo PD hanno inteso formulare precisa interrogazione, anche riportata dalla stampa, inerenti il cantiere e le eventuali problematiche ad esso legate.

 

Sia la stampa che i Consiglieri si soffermano, in sostanza, su due presunte problematiche: il ritardo dei lavori rispetto alla data originaria prevista per la consegna e il cattivo stato manutentivo della vecchia sede stradale tuttora in funzione.

Per quanto attiene la data di definizione dell’opera al momento della consegna lavori la previsione di ultimazione non è stata rispettata. Il cantiere stradale tra Cropani e Sersale ha però presentato, come d’altronde prevedibile in un cantiere stradale caratterizzato anche da un consistente dislivello di quote altimetriche, numerose difficoltà operative tra le quali da evidenziare la ricostruzione della rete comunale idrica del Comune di Cropani (che insisteva su gran parte del  tracciato dei lavori) e le interferenze con Enel e Italgas. A ciò si aggiunge la già accennata difficile orografia dei terreni che ha creato numerosi problemi per l’esecuzione dei lavori di scavo maggiorati spesso dalla volontà dell’Ente Provincia di aver sempre voluto mantenere attiva e percorribile l’esistente viabilità provinciale onde ridurre al minimo il disagio all’utenza ed alla cittadinanza. Ciò però ha comportato risvolti tecnici ed economici non sempre favorevoli. Inutile rilevare,poi, come l’inclemenza dei due ultimi inverni, e la loro eccezionalità, hanno comportato un aggravio di disagi ed un’inevitabile rallentamento delle lavorazioni.

Per questa serie di motivi i lavori hanno subito delle varianti in corso d’opera e delle proroghe sui tempi contrattuali ma, al momento , il crono programma dell’opera è completamente rispettato. L’impresa appaltatrice ha  effettivamente diminuito, nell’ultimo periodo, la forza lavoro impiegata sul cantiere ma ciò risponde alla constatazione che l’intervento stesso per circa il 90% è ormai eseguito. In ultimo,il ritrovamento di una interferenza con una condotta MT di ENELGAS ha comportato la necessità di sospendere i lavori con la Provincia che ha immediatamente attivato l’iter burocratico per la rimozione dell’interferenza. In questi giorni si sta provvedendo alla rimozione dell’interferenza.

In data 26 luglio u.s., nel corso di una riunione operativa tenutasi presso la sede dell’Amministrazione Provinciale tra l’Impresa rappresentata dal Geom. Spanò e gli Ingg. Francesco Marvaso e Floriano Siniscalco, rispettivamente Responsabile del Procedimento e Direttore Lavori, si è concordato con l’Impresa una ripresa dei lavori ai primi di settembre e ciò al fine di evitare che le fasi finali del lavoro - che comportano questa volta l’inevitabile chiusura totale dell’esistente arteria per la realizzazione a regola d’arte delle livellette stradali e dei raccordi del manto stradale – possano incidere negativamente sul periodo estivo e vadano a creare disagi alla cittadinanza. Rimosso ormai l’ultimo ostacolo di ENELGAS, si riprenderanno quindi i lavori e si porterà a compimento nel giro di un mese circa il tratto stradale in oggetto. In questo periodo saranno concluse anche le procedure tecniche ed amministrative necessarie per l’apertura al transito di una nuova arteria.

Come in passato l’ondata di scetticismo regnava all’interno della palestra del Comune di Sersale sull’opera, ora le note di allarmismo e preoccupazione, pur comprensibili e da recepire in senso costruttivo, non rispondono allo stato reale dell’appalto ed alla sempre ferrea volontà dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro, presieduta dal Presidente Wanda Ferro, di consegnare l’opera stradale alla cittadinanza.

Per quanto concerne la manutenzione della vecchia sede stradale che nell’ultimo periodo si presentava in qualche punto in condizioni precarie, essa è stata ripresa e anche in considerazione della prossima apertura del nuovo tratto non è opportuno procedere ad interventi più massicci di fondi pubblici per un’opera che sarà da qui a breve abbandonata.

Tanto si doveva per chiarezza di informazione facendo presente che gli Uffici di questa Amministrazione sono sempre disponibili ad ulteriori precisazioni.

Catanzaro 27-07-2011

IL D.L.                                                              IL RUP - DIRIGENTE

( Dott. Ing. Floriano Siniscalco)                                     ( Dott. Ing. Francesco Marvaso)

 

Social