Per offrire una migliore esperienza di navigazione, questo sito usa cookie anche di terze parti.

Comunicati Stampa

In viaggio con l'Arca: la Provincia concede il Patrocinio non oneroso al Progetto dedicato ai minori nelle carceri

25 Novembre 2011 Visite: 4418
Stampa Email

Un altro importante tassello si aggiunge alle sinergie strette dall'Associazione Culturale CONTROCHIAVE, capofila del progetto nazionale In Viaggio con l'Arca, sostenuto dalla Fondazione VODAFONE Italia e in Protocollo d’Intesa con il Dipartimento di Giustizia Minorile. La Provincia di Catanzaro, nella persona del Presidente Wanda Ferro, ha infatti concesso il Patrocinio non oneroso, confermando l'importanza sul territorio calabrese di un Progetto come questo, in grado di favorire la formazione, l’integrazione e il superamento del disagio dei minorenni attraverso la realizzazione di corsi di tirocinio per attività di formazione professionale.

“Si tratta di un progetto dal forte valore educativo, non solo per i ragazzi coinvolti, ma anche per chi svolge il ruolo di educatore” ha dichiarato il Presidente Ferro. “Ritengo che vadano sostenute con convinzione iniziative che hanno come obiettivo quello di dare nuove opportunità di reinserimento sociale a quei minori finiti nel circuito penale, spesso privi di punti di riferimento. Con questo progetto, che ha come partner istituzioni e agenzie educative importanti, si dà l’opportunità a tanti giovani di formare le proprie competenze in alcuni mestieri per poi trovare opportunità di lavoro e, soprattutto, reintegrarsi pienamente nella società”.

La Calabria è parte integrante di In Viaggio con l'Arca: nel mese di ottobre sono infatti ripartiti in due strutture della regione - a Lamezia Terme, in area penale esterna presso la sede distaccata degli Uffici Servizi Sociali per Minorenni, e a Catanzaro, in area penale interna presso l’Istituto Penale per Minorenni - i laboratori di formazione professionale di alta liuteria artigiana nel settore degli strumenti ad arco, rivolti ai minori entrati in conflitto con legge. In quest'ottica si inserisce anche il protocollo d'intesa firmato da CONTROCHIAVE con la Confartigianato Imprese di Catanzaro che provvederà al sostegno e alla tutela alle imprese costituende attraverso professionisti di propria fiducia in rete con la propria Associazione di categoria, al fine di garantire il miglior svolgimento dell’attività e facilitare il percorso d’impresa per i ragazzi.

In Viaggio con l'Arca si svolge sul territorio nazionale negli Istituti Penali per Minorenni, nelle strutture penali e di accoglienza territoriali non solo di Catanzaro e Lamezia Terme, ma anche di Bologna e Roma, con lo scopo di fornire una possibilità concreta di reintegrazione sociale e lavorativa nel pieno rispetto della legalità. Un progetto importante ormai giunto al suo settimo anno di vita, che ha ricevuto – in occasione della proiezione a Roma del documentario “In Viaggio con l’Arca – storie di lavoro in area penale minorile” – un messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha voluto esprimere alle aziende e alle associazioni coinvolte e a quanti hanno contributo alla realizzazione del programma il suo vivo apprezzamento per l'iniziativa. Il Presidente ha inoltre rivolto “un pensiero ai giovani protagonisti del programma formativo, ai quali augura di essere artefici consapevoli del proprio futuro, mettendo a frutto il bagaglio di sapienza, e di tecnica maturato in un ambito artigianale di alta specializzazione, che costituisce una fra le espressioni più raffinate dell'antica tradizione liutaia italiana”.

Social