Per offrire una migliore esperienza di navigazione, questo sito usa cookie anche di terze parti.

Comunicati Stampa

URBANISTICA, RIUNITO IL TAVOLO TECNICO PER IL QTRP

03 Febbraio 2012 Visite: 4965
Stampa Email

Si è tenuta ieri a Palazzo di Vetro una riunione del tavolo tecnico per discutere della bozza del documento preliminare del Quadro Territoriale Regionale Paesaggistico (QTRP) elaborato dall’Assessorato e dal Dipartimento Urbanistica della Regione Calabria.

All’incontro hanno preso parte, oltre al presidente della Provincia Wanda Ferro, il direttore generale del Dipartimento regionale Urbanistica, arch. Saverio Putortì, i rappresentanti degli ordini professionali (Biagio Cantisani e Carla Martire per l’Ordine degli architetti, Salvatore Saccà per l’Ordine degli ingegneri,  Fabio Procopio per l’Ordine dei geologi, Domenico Mazzei e Nicola Santopolo per il Collegio dei geometri), l’ing. Pierluigi Mancuso e l’arch. Angelo Alcaro del Gruppo di Progettazione del PTCP, dirigenti e funzionari della Provincia (l’arch. Alfredo Gigliotti, il dott. Domenico La Gamma, l’ing. Antonio Leone).

“Rivolgo un plauso all’arch. Putortì  - dice il presidente Ferro – per l’importante lavoro che ha portato alla definizione del documento e per l’intenso e proficuo confronto avviato con gli enti e tutti gli ordini professionali che, dal canto loro, hanno fornito importanti contributi”.

“Il Qrtp – spiega Wanda Ferro - è un documento di importanza strategica per l’intera regione, in quanto fissa finalmente delle regole urbanistiche certe per garantire lo sviluppo sostenibile dei territori. Con l’approvazione di questo importante strumento urbanistico, che auspichiamo possa avvenire nel più breve tempo possibile, si potranno affrontare due questioni prioritarie: la prevenzione del rischio idrogeologico ed ambientale e la tutela del paesaggio. Il tutto nell’ambito di una concertazione che vede un ruolo primario ed indispensabile della Province, da un lato per la funzione di raccordo con gli enti e le categorie professionali coinvolte, dall’altro per il contributo che gli enti intermedi riescono a fornire sul versante del quadro conoscitivo e della indispensabile pianificazione di area vasta. Il documento, infatti, recepisce gli indirizzi del Piano territoriale di coordinamento provinciale, e le linee guida che hanno portato alla programmazione provinciale dei Pisl, nell’ambito di una visione strategica orientata ad uno sviluppo del territorio che ne salvaguardi le risorse ambientali,  paesaggistiche e culturali”.

“Nell’ambito del Qrtp – continua il presidente della Provincia – è chiaramente individuato il ruolo dell’istmo tra Catanzaro, Lamezia e lo Jonio come ‘cuore strategico della Calabria’, che dovrà essere opportunamente valorizzato e attrezzato come attrattore regionale, in una visione strategica in cui questa grande area metropolitana riuscirà ad includere il sistema dei centri minori in un sistema di rete che veda il potenziamento dei distretti produttivi e la connessione ambientale tra i due mari, il Parco della Sila e il Parco delle Serre”.

“Per questo – conclude Wanda Ferro – occorre rispettare in maniera rigorosa la tabella di marcia e approvare al più presto questo strumento di importanza vitale per lo sviluppo e l’economia dei nostri territori”.

Social